Criada

1,99

“Criada” nasce dal bisogno di sottrarre all’oblio il racconto di una vita. Nel corso di un’esistenza, si compiono, spesso, gesti privi di un’apparente risonanza. Privi, cioè, di un’eco che li propaghi, li tramandi e li depositi per sempre nel libro della Storia. Non tutti hanno accesso all’immortalità dei ricordi. Esistono uomini e donne, ancorché grandi, che restano per sempre confinati nell’ombra. E vengono inghiottiti nel nulla.

Col mio breve romanzo, ho voluto raccontare una vita semplice, di una donna semplice, che ha offerto, però, con la forza del suo affetto, preziosi insegnamenti a chi ha avuto la fortuna di conoscerla. E proprio per questo ha il diritto di essere ricordata.

È un libro sull’amore gratuito e disinteressato. È un libro sulla vita e sulla felicità. Sull’umiltà della conoscenza e sul piacere di apprendere. Sul dolore e sulla rinuncia, sulla gioia e sulla ricompensa, sulla brutale ingiustizia e sul riscatto morale, intesi come elementi costitutivi della vita stessa.

È un libro centrato su una donna che, col suo insegnamento, ha ispirato il mio scrivere.

Per lungo tempo ho tenuto in serbo pensieri e riflessioni che si sovrapponevano nella mia mente, ai quali davo vita con parole e suggestioni, scritte qua e là. Senza un progetto articolato. Solo da un anno ho dato una forma, una logica e una struttura alla memoria.

Devo molto, per la realizzazione di tale progetto, ad Alessandra, che grazie alla sua esperienza di editor, ha creduto in me e mi ha fatto da mentore. Un grazie sentito lo rivolgo alle mie amiche Antonella, Clementina e Pina per i loro consigli, e a Loredana e mia sorella Ida, che mi hanno supportato, tifando, con affetto sincero, sin dall’inizio, per la mia impresa letteraria. Non posso dimenticare i preziosi suggerimenti dell’amico Fabio, appassionato di letteratura e linguista critico. La conferma di aver svolto un buon lavoro, giuntami da Ivo, mio marito, docente di lingua italiana e impietoso lettore, ha rappresentato, infine, per me, un’ineguagliabile rinforzo, che mi ha permesso di buttarmi in pieno in questa bellissima avventura.

Ma è grazie ad Elvira, educatrice, tata, consigliera, impareggiabile “criada” e musa ispiratrice, che devo il compimento di un’esperienza così densa e significativa.

COD: 9788897347422 Categorie: ,